Sbavatura affidabile e pulizia nella gestione della sbavatura con ghiaccio secco e delle superfici

Versatile e lungimirante

L’esigenza di qualità di molti produttori aumenta costantemente insieme ai loro sviluppi innovativi.

Per queste le esigenze relative alle superfici sono molto elevate: le superfici devono essere pulite, asciutte, prive di grassi e sbavature, per permettere un’ulteriore lavorazione, la finitura o il rivestimento dei pezzi senza ostacoli e in modo puntuale.

In questo contesto, le proprietà del materiale giocano un ruolo secondario nella sbavatura mediante la procedura di sabbiatura con ghiaccio secco. I metalli non ferrosi e le materie plastiche sono i materiali più adatti per la sabbiatura con ghiaccio secco e la sbavatura con ghiaccio secco.

Sul mercato si nota una chiara tendenza verso l’applicazione della tecnologia della sabbiatura con ghiaccio secco. Anche se fino a poco tempo fa i leader di mercato del settore automobilistico ancora sorridevano, quando si parlava della pulizia con ghiaccio secco, oggi questo tipo di pulizia costituisce un aspetto ormai irrinunciabile nel contesto di una produzione moderna.

Quando un componente in plastica perde la sua forma, la rimozione della bava è solitamente faticosa. La rimozione meccanica allo stesso tempo spesso comporta una contaminazione indesiderata della superficie. In questo caso, la pulizia o la sbavatura con ghiaccio secco rappresenta la soluzione perfetta.

La procedura della sabbiatura con ghiaccio secco svolge direttamente entrambi i compiti in un solo passaggio di lavoro: Sbavatura e pulizia

Per svolgere questi compiti abbiamo sviluppato l’apparecchio di sabbiatura con ghiaccio secco modello WL 5000 Robby. Grazie ai suoi parametri variabili, offre un’affidabilità estremamente elevata della procedura e una moltitudine di possibili applicazioni.

Il volume di consegna di pellet di ghiaccio secco può essere regolato in modo continuo da 30 kg/h fino a 150 kg/h. Anche in casi di contaminazione estrema o di formazione di bave, è possibile un tasso di erosione economica.

Le caratteristiche tecniche di dotazione sono convincenti: La regolazione continua della pressione del getto e un contenitore con ghiaccio secco antiaderente rendono il dispositivo veloce e di gran lunga superiore. Il WL 5000 Robby è stato progettato specificamente per un uso continuo, affidabile ed esigente 24 ore su 24.

Con il dispositivo per il ghiaccio secco di White Lion è possibile sbavare facilmente i pezzi degli attrezzi.

Assistenza e servizi nel trattamento delle superfici

Spesso, l’applicazione, la necessità o il numero di parti da lavorare sono troppo ridotte per poter investire in un processo completamente automatizzato. In questo caso, possiamo offrirle i seguenti servizi:

* Sbavature
* Produzione della rugosità della superficie di materiali plastici
* Pulizia delle superfici

Un’ampia consultazione e test con la nostra tecnologia per la sabbiatura con ghiaccio secco, costituiscono la base per il nostro calcolo e forniscono sicurezza nella pianificazione, durante l’esecuzione dell’ordine.

Buono a sapersi…

Solo chi conosce i requisiti e i compiti del settore, è anche in grado di integrarli nella produzione dei suoi impianti. L’azienda White Lion ha molti anni di esperienza in questo settore.

Un’alternativa senza compromessi: il modello WL 5000 Robby Plus

Two in One – il sistema di sabbiatura con ghiaccio secco con il seguente vantaggio: Il modello White Lion WL 5000 Robby Plus può produrre sia raggi di sabbiatura che ghiaccio secco.

Una delle condizioni più importanti per il processo di lavorazione consiste nella fornitura di CO 2 per la produzione del mezzo per la sabbiatura, il ghiaccio secco, richiesto. In generale in questo caso si tratta di pellet di ghiaccio secco con un diametro di 3 mm e di una durezza di 2 Mohs. I pellet di ghiaccio secco standard coprono la maggior parte delle possibili applicazioni.

In casi di applicazioni speciali, White Lion può produrre dei pellet dalle dimensioni e dal volume specificati in modo preciso. L’impiego di ugelli di concezione speciali, detti ugelli scrambler, offre un’ampia gamma di dimensioni del mezzo di sabbiatura richiesto.

Per questo motivo, è possibile trovare una soluzione del Suo compito che La soddisfi al 100%. Insieme ai nostri clienti, sviluppiamo una procedura di sabbiatura con ghiaccio secco che è sempre un passo avanti.

Inoltre, l’impianto di sabbiatura con ghiaccio secco modello WL Robby Plus può produrre in modo indipendente e accurato la quantità richiesta di ghiaccio secco. Non è più necessario riempire manualmente il contenitore delle scorte. I sensori sono in grado di rivelare il livello di riempimento. Il ghiaccio secco si produce in un’unità integrata e viene trasportato direttamente nell’unità di dosaggio.

Questa procedura del tutto automatizzata è molto sicura a livello funzionale e comoda da gestire. In questo modo il personale viene alleggerito e può dedicarsi ai suoi compiti principali.

Le nostre imprese socie sono fornitori leader a livello internazionale di gas tecnici e sono dunque dei partner affidabili per un approvvigionamento di materie prime corretto.

Ecco gli aspetti salienti dell’impianto di sabbiatura con ghiaccio secco modello WL 5000 Robby Plus:
* Produce il mezzo di sabbiatura (pellet di ghiaccio secco) da solo
* Il volume della sabbiatura con ghiaccio secco può essere impostata in modo continuo: Dai 20 ai 140 kg all’ora
* Componenti di materiali di alto livello qualitativo, acciaio inossidabile/alluminio anodizzato
* Rivestimenti speciali, nessuna adesione dei pellet di ghiaccio secco
* Pellet di ghiaccio secco di alto livello qualitativo mediante la produzione interna
* Ottimo flusso del materiale, visto che i pellet non si aggregano per via dell’umidità
* Interfacce di comunicazione con il robot secondo le esigenze del cliente
* Tecnologia dei macchinari attuale e moderna e ingegneria di processo

Nessuna automazione senza materia prima

Uno tra i criteri più importanti nel processo di lavorazione è la fornitura di CO 2. La nostra azienda partner è una dei fornitori leader in tutti il mondo di gas tecnici, dunque rappresenta un partner affidabile per un facile approvvigionamento di materie prime.
Nella produzione industriale, l’anidride carbonica si ottiene da prodotti di scarto, durante la produzione di ammoniaca e fertilizzanti. Viene “catturato”, ripulito e compresso in diverse fasi. L’anidride carbonica liquida viene immagazzinata e trasportata in serbatoi a pressione e a basse temperature.

Per trovare delle soluzioni di fornitura ottimali per diverse applicazioni, è richiesta una fondata esperienza. I nostri tecnici possono trovare ripiego in questo, quando analizzano i problemi del cliente e cercano di trovare delle soluzioni, che possano adattarsi perfettamente al processo di produzione coinvolto, garantendo la massima sicurezza.

* ###form.mandatory###